Progetto scuole

Se è verde o si muove, è biologia.

Se puzza, è chimica.

Se non funziona, è fisica.

Se non si capisce, è matematica.

Se non ha senso, è economia o psicologia.

(Arthur Bloch)

 

Oggi sono uno studente universitario, al terzo anno del corso di Economia e Finanza. Ricordo che quando frequentavo il liceo non avevo un’idea molto chiara di cosa fosse l’economia. Come Arthur Bloch – l’autore statunitense noto per i suoi libri sulla Legge di Murphy – anche io iniziavo a pensare che l’economia non avesse molto senso.

Certo, quando hai sedici o diciassette anni – e se hai un pizzico di curiosità dalla tua parte – provi a costruirti un pensiero a riguardo, seppur probabilmente confuso e quasi sempre errato.

Ma la colpa di chi è? Vediamo una serie di opzioni.

  1. Possiamo incolpare le famiglie, se ci piace farlo, le quali dovrebbero insegnare qualcosa di questa materia ai propri figli. Poi però, a pensarci bene, ci si rende conto che anche a padri e madri molto spesso sfuggono alcuni pilastri tanto fondamentali quanto semplici delle discipline economiche.
  2. Se non possiamo incolpare le famiglie, incolpiamo i mezzi di informazione, che è anche veloce e semplice. “E’ colpa dei Tg, dei giornali e di internet: ci dicono solo quello che fa comodo a loro e ci nascondono la verità”.
  3. Possiamo decidere di non dare la colpa a nessuno e iniziare a capirci qualcosa partendo dallo studio dell’economia all’interno delle scuole.

Noi di New Lib Society due anni fa abbiamo scelto l’opzione numero 3, dando inizio ad un progetto che con molta fantasia abbiamo battezzato “Progetto Scuole”, e che pochi mesi fa ho con entusiasmo accettato di dirigere assieme ad altri quattro membri dell’associazione.

In teoria – e banalizzando quel tanto che basta – riteniamo che sia necessario avvicinarsi ad argomenti quali la microeconomia, la macroeconomia e il sistema finanziario semplicemente perché ad ognuno sta a cuore il proprio denaro e a chiunque interessa comprendere il funzionamento della società in cui vive.

In pratica, quello di cui ci occupiamo è organizzare delle lezioni di introduzione alle materie economiche in licei e scuole superiori, con la collaborazione a volte di studenti, altre volte di professori e Dirigenti Scolastici.

Il tutto, partendo dalla convinzione che – per noi – l’economia un senso ce l’ha e si tratta solo di comprenderlo.

Biagio Motolese

Annunci